Emergenza in Campania, fino a € 500,00 per ogni figlio. Ecco dove e come richiederli

Emergenza in Campania, fino a € 500,00 per ogni figlio. Ecco dove e come richiederli

La Regione Campania ha pubblicato l’Avviso pubblico:

“Misure straordinarie di sostegno alle famiglie residenti in Campania per l’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado per emergenza Covid-19.”

che prevede il finanziamento di interventi di sostegno alle famiglie residenti in Campania per l’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni, durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole.

Si tratta di un sostegno economico erogato alle famiglie nella forma di un bonus per l’acquisto di attrezzature, strumenti informatici ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e socio educativi e/o per le spese
relative a servizi di babysitting.
Il contributo è assegnato ed erogato alla famiglia fino ad un importo massimo di € 500,00 a prescindere dal numero di figli, come di seguito specificato:
a. €. 500,00 per ogni nucleo con ISEE fino a € 20.000,00 (compresi)
b. €. 300,00 per ogni nucleo con ISEE fino a € 35.000,00 (compresi)

Il bonus non è cumulabile con altri incentivi e con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per le medesime finalità, comprese le misure nazionali previste dal D.L n. 18 del 17 marzo 2020 e dal D.l. del 28 marzo 2020.

Possono accedere al sostegno economico i nuclei familiari (uno dei genitori o tutore residente in Regione Campania), che:

  • comprendano almeno un figlio minore di età inferiore ai 15 anni, iscritto a un servizio educativo o a una scuola di ogni ordine e grado della Regione Campania;
  • abbiano un ISEE fino ai 20.000,00 o 35.000,00 euro.

La presentazione delle domande di sostegno economico dovrà essere effettuata, a pena di esclusione ed inammissibilità della domanda, da uno dei genitori o da chi ne ha la potestà, utilizzando esclusivamente
l’apposita piattaforma on-line a QUESTO LINK e seguendo le
prescrizioni in essa indicate.
In piattaforma dovranno essere allegati i seguenti documenti:
a. la domanda che, a pena di esclusione ed inammissibilità, deve essere compilata on line accedendo, previa registrazione alla piattaforma e generata dal sistema;
b. un valido documento di riconoscimento del richiedente;
c. certificazione ISEE in corso di validità; nel caso di genitori non coniugati e non conviventi, la certificazione ISEE deve essere presentata dal genitore/tutore che presenta la domanda ove si evincono i dati del minore convivente.
La documentazione di cui alla lettera a) b) c) del presente articolo, dovrà essere completa e leggibile in tutti i suoi contenuti, e inviata in formato PDF o in altre estensioni valide per i file fotografici (come meglio
specificato durante la fase di compilazione).
A tal fine, si evidenzia che il decreto legge n.18 del 17 marzo 2020 ha prorogato al 31 agosto 2020 la validità delle carte d’identità scadute, senza che rilevi la durata del periodo trascorso dalla data di scadenza, o delle
carte in scadenza dopo l’entrata in vigore del decreto legge ;Circolare n.ϱ del 2ϲ marzo 2020 – D.L. n.18 del 17 marzo 2020 – Proroga di validità della carta di identità indirizzata ai prefetti).

Testo integrale dell’Avviso

Fac-simile della domanda che si compilerà on line, previa registrazione al portale

Foto di Pexels da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: